Archivio Tag: normativa

nov 21

IL GRUPPO ENEL E GE ENERGY FINANCIAL SERVICES RAGGIUNGONO UN’INTESA PER TRASFORMARE LA PARTNERSHIP AMERICANA EGPNA REP IN JOINT VENTURE

Sulla base della letter agreement sottoscritta, EGPNA e GE Energy Financial Services finalizzeranno una transazione in base alla quale EGPNA cederà a GE Energy Financial Services una quota dell’1% in EGPNA REP, per un corrispettivo che sarà determinato successivamente, e ridefiniranno l’accordo di partnership tra le due società, creando una joint venture paritaria
Una volta conclusa l’operazione, attualmente soggetta alle autorizzazioni richieste dalla normativa, EGPNA continuerà a gestire gli asset di EGPNA REP, che ad oggi hanno una capacità di circa 1.200 MW
A seguito del completamento dell’operazione, il Gruppo Enel deconsoliderà il debito (pari a circa 500 milioni di dollari statunitensi) e la capacità di EGPNA REP


cookie

Testo informativa estesa sull’uso dei cookie Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli. Definizioni I cookie sono piccoli …

Continua a leggere »

nov 13

ENEL: RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 – RISULTATO NETTO ORDINARIO +42%; IN CRESCITA AMERICA LATINA E RINNOVABILI

Ricavi in crescita del 3,6%

Ebitda ordinario in aumento del 3,7%, per effetto della crescita generalizzata in tutte le aree geografiche ad eccezione dell’Italia; l’incremento include l’effetto del rilascio parziale del fondo oneri per smaltimento del combustibile nucleare a seguito del mutamento della normativa slovacca in materia
Ebit in calo dell’11,7% sostanzialmente per effetto delle perdite di valore rilevate sugli asset di generazione russi, slovacchi e rinnovabili in Romania

Risultato netto ordinario del Gruppo in aumento del 42% per effetto della migliore gestione operativa, dei minori oneri finanziari, delle minori imposte e del citato rilascio parziale del fondo oneri in Slovacchia, che hanno compensato la maggiore incidenza dei minoritari in Endesa

L’incremento dell’indebitamento finanziario netto, pari a 39.357 milioni di euro al 30 settembre 2015, è sostanzialmente connesso agli investimenti del periodo, al pagamento dei dividendi e all’andamento dei tassi di cambio


Post precedenti «

Social Media Icons Powered by Acurax Wordpress Development Company
Switch to mobile version
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Linkedin